Club Alpino Italiano - Sezione di FRASCATI

Gruppo di Alpinismo Giovanile

 

 

PARCO NATURALE DELLA MAREMMA

 

8-9 novembre 2008

 
Due giorni nella Riserva Naturale Laguna di Orbetello e nel Parco Naturale della Maremma, uno in bici e uno a camminare Sabato
8 novembre
clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine HOME

BACHECA

LE NOSTRE IMMAGINI

Tombolo della Feniglia clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine
Spiaggia della Feniglia   clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine
  clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine
Oasi WWF di Orbetello Centro di educazione ambientale clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine
  Domenica
9 novembre
clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine
Sentiero delle Torri clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine Le "simmetrie" di Giuliano... clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine
  Cala di Forno clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine
    clicca sulla miniatura per ingrandire l'immagine    
 

Il racconto di due giorni nella Riserva Naturale Laguna di Orbetello e nel Parco Naturale della Maremma a Orbetello (GR)
a cura di Basilio Esposito

Destinazione: Orbetello e Parco della Maremma
Questa volta la partenza è stata in macchina e non in pullman.
6 accompagnatori guidatori, 19 ragazzi e qualche bicicletta caricata. Le altre biciclette da affittare a Orbetello. Durante il viaggio il tempo non promette veramente nulla di buono, piove ogni tanto. A Orbetello sosta da
Gastone, il nostro fidato ciclista che ha preparato tutte le biciclette occorrenti. E siamo partiti, con un bel po’ di ritardo sulla tabella di marcia, intorno alle 11.30.

Il percorso su una ciclabile costeggia la laguna e poi piega a sinistra, fino all’imbocco della Riserva del Tombolo della Feniglia. Il "tombolo" è una duna di sabbia che separa il mare dalla laguna ed è stata coperta dall’uomo da una vasta pineta. I ragazzi pedalano ordinati e contenti, specialmente quando lungo la sterrata sotto gli alberi si incontrano delle enormi pozze piene di acqua e fango: a volte vanno traversate a piedi, alcuni le passano in bici e gli schizzi volano... Dai capanni di osservazione degli uccelli non si vede molto, solo in lontananza un airone ed un’egretta garzetta. Poi più in là improvvisamente appaiono tantissimi uccelli scuri posati sull’acqua. Ma i ragazzi cominciano a chiedere cibo, hanno fame. Si continua per un po’ e si sbuca sulla spiaggia sul mare. Pioviggina e c’è il sole, ma non fa freddo. Si mangia e ci si rilassa. Si cammina sulla sabbia fino a raggiungere un bar ristorante per un caffè mentre alcuni rimangono a giocare. Si va indietro e si percorrono gli ultimi pochi km verso Orbetello. Ormai fa freddo, ma non sembra certo una giornata di novembre. Restituzione delle bici.
Ci si sposta al Casale della Giannella gestito dal WWF. La struttura si trova nell’altro tombolo, quello appunto della Giannella. I ragazzi si dividono in varie camere al piano di sopra, le ragazze in un’unica camerata a quello di sotto. Si trascorre un’oretta nel Centro educazione ambientale dove
Marco, il nostro ospite, spiega l’utilità delle Oasi del WWF come quella di Orbetello: sono una sorta di autogrill per gli uccelli migratori... Più tardi, la cena di cibi biologici soddisfa tutti, anche Mirella che proprio oggi compie gli anni e ci allieta addirittura con un brindisi a base di Champagne (auguri!).

La mattina dopo sveglia alle 7. Il Casale della Giannella si vede ora chiaramente, una bella costruzione davanti alla laguna. Con alcuni ragazzi andiamo a vedere i fenicotteri. Ce ne sono decine e decine, vicino al capanno di osservazione. Ad un tratto alcuni volano. Altri sono fermi a cercare cibo nell’acqua. I ragazzi si passano velocemente il binocolo e guardano interessati. Ma è gia ora di andare. Ci aspetta il bus che da Alberese ci porterà all’ingresso del Parco della Maremma, località Pratini. Arriviamo un po’ trafelati (mancano pochi minuti alla partenza) ma ce la facciamo. Il bus è pieno anche di altri escursionisti.
La giornata è stupenda. Sole pieno. Faremo un lungo percorso circolare, prima il
Sentiero delle Torri, poi la spiaggia di Cala di Forno. La vista è magnifica dalla prima torre. Sotto si stende la pineta infinita solcata da un corso d’acqua, a sinistra si vede l’insenatura dove è nascosta la spiaggia di Cala di Forno, verso il mare le isole del Giglio, di Montecristo e, spostata sulla destra, l’Elba. Si scende ripidamente alla spiaggia costeggiata di tronchi abbandonati e poi si risale alla seconda torre.
Abbiamo perso contatto con il gruppo dei più grandi. Ma non mi preoccupo: anche i piccoli sono dei buoni camminatori. Si lamentano un poco ma continuiamo, giocando al telefono senza fili. Un sentiero a mezza costa attraverso la fitta macchia mediterranea con vista sul mare. Arriviamo in orario per pranzo. L’insenatura è invitante, ci sdraiamo sulla spiaggia. Qualcuno (…) sta facendo il bagno, non noi che non siamo attrezzati.
In un paio d’ore siamo di nuovo a Pratini, stanchi ma soddisfatti.
Una bella esperienza. Grazie a tutti!

 

 

Coordinatrice: Donatella Drago
tel. 06 9424303 cell. 347 6606448

e-mail donatella.drago@alice.it